Stampa

Pellegrino

Data pubblicazione: 20.07.2010
Data aggiornamento: 22.07.2010

Realizzato nella seconda metà dell’ottocento, il serbatoio, interrato, realizzato sbancando una collinetta  è costituito da due camere, separate, di sezione rettangolare con volta in mattoni. Livello massimo dell'acqua misurato allo sfioro del troppo pieno mt 5,25. Capacità totale: 19300 mc. Tutte le notti il serbatoio viene caricato e durante il giorno l'acqua viene distribuita in città a gravità utilizzando  idrovore da 350 lt./sec per caricare due serbatoi che a gravità alimentano la zona delle Cure e la rete cittadina.