Stampa

Serbatoio Carraia

Data pubblicazione: 20.07.2010
Data aggiornamento: 22.07.2010

Il serbatoio di Carraia ha una capacità  di 13.440 mc misurata alla quota di sfioro di che risulta essere 78,840 msm.
Fu realizzato alla fine dell'800 nella valle racchiusa fra la via S. Leonardo ed il viale Galileo. Insieme al serbatoio del Pellegrino, cedendo acqua alla rete idrica cittadina aveva lo scopo di mantenerne stabile la pressione.
Funzione che ha svolto fino agli anni sessanta quando per aumento dei fabbisogni idrici è venuta meno la sua opera di redistribuzione in rete dell'acqua accumulata. Da allora fornisce acqua (circa 6.000 mc/giorno) esclusivamente a due sollevamenti che alimentano il serbatoio di  Arcetri e quello di Pian dei Giullari.
Il serbatoio è totalmente  interrato. Fuori terra si eleva l'edificio, a pianta quadrata, che attualmente è adibitola cabina elettrica e servizi tecnici.  Il serbatoio è realizzato in laterizi con volte ad arco  sostenute da colonne a sezione quadrata e capitelli ionici. Particolarmente interessante per la tecnologia espressa nella realizzazione ed ancora attiva è la galleria e la tubazione di adduzione al serbatoio.