Stampa

Suddividi la fattura condominiale

Data pubblicazione: 27.03.2014
Data aggiornamento: 12.05.2016

Se sei un amministratore di condominio e hai comunicato il tuo nominativo a Publiacqua, da oggi potrai gestire in maniera semplice e veloce la ripartizione dei consumi delle utenze interne.
Publiacqua ha creato un sistema di calcolo semplice. Inserendo i dati di lettura dei singoli contatori presenti nel condominio, il sistema calcola il costo del servizio per le singole unità immobiliari, ripartendo così la bolletta generale. Il sistema inoltre permette di stampare una bolletta intestata alle singole utenze.

 

Nel corso dei mesi di aprile-maggio 2014 Publiacqua ha organizzato degli incontri dedicati agli amministratori di condominio con la finalità di supportarli nelle attività che maggiormente impattano sulla gestione delle utenze idriche condominiali, quali ad esempio la gestione delle morosità, la ripartizione delle fatture condominiali, le modifiche normative sul deposito cauzionale.
Gli incontri si sono svolti in 4 giornate e vi hanno preso parte 125 amministratori.
Al termine degli incontri è stata richiesta la compilazione di questionari di gradimento con cui è stato manifestato un parere positivo sull'organizzazione e le tematiche affrontate di circa il 60% dei partecipanti e la richiesta di fare altri incontri per approfondire principalmente i temi della ripartizione dei consumi all'interno del condominio, la questione della morosità e del deposito cauzionale.
Inoltre, durante il dibattito Publiacqua ha rilevato le domande più ricorrenti a cui di seguito sarà data una risposta.
Publiacqua ringrazia tutti gli amministratori per la partecipazione agli incontri che sono stati un spunto importante per migliorare aspetti del servizio e instaurare un rapporto sempre più costruttivo con gli stessi.

Domande più frequenti:
1.    In caso di singolarizzazione è possibile evitare la richiesta da parte di Publiacqua dell'adeguamento dell'impianto interno?
Occorre sempre richiedere il preventivo che serve a verificare le caratteristiche tecniche che dovranno essere rispettare al punto di consegna. L'esito del preventivo può anche non prevedere modifiche all'impianto esistente se già adeguato oppure se viene sottoscritta una specifica deroga sul contratto di fornitura dei singoli.

2.    E' possibile compilare il modulo utenze raggruppate on-line?
Si, è possibile e sono in corso gli aggiornamenti dei moduli per la compilazione on-line. La spedizione del modulo dovrà seguire i consueti canali di comunicazione

3.    E' possibile fare la telelettura per risolvere  il problema dell'inaccessibilità contatori singoli/singolarizzazione non fattibile? Come mai nel servizio elettrico e gas viene fatta la telelettura? Perché Publiacqua non può fare i contratti con i singoli condomini?
I servizi elettrico e gas stanno già attuando la telelettura poiché prevista dal regolamento del loro settore. Il regolamento idrico ancora non disciplina la telelettura. Tuttavia Publiacqua ha sta portando avanti un progetto di telelettura per i contatori con contratto di fornitura diretto. Visti gli esiti della sperimentazione sarà poi valutata la possibilità di estenderlo anche alle utenze raggruppate.

4.    Come mai le fatture arrivano scadute o non arrivano?
Publiacqua ha riscontrato saltuari disservizi con i vettori incaricati al recapito delle fatture. Tali problematiche sono state puntualmente segnalati e gestite (interventi vs i vettori, posticipo scadenza fatture e reinvio delle stesse agli utenti). Publiacqua ricorda che è possibile ricevere le fatture per email registrandosi nella sezione "sportello on-line" del sito aziendale.

5.    Come si fa a chiedere la fatturazione sempre su letture effettive e la proroga di 20 gg delle scadenze delle fatture?
La richiesta per avere tutte le fatture calcolate con letture effettive deve essere inoltrata in forma scritta a Publiacqua. L'amministratore che ancora non risultasse nella nostra banca dati, può fare tale richiesta contemporaneamente alla comunicazione dei propri dati, utilizzando il modulo "dichiarazione modalità di ripartizione consumi utenza raggruppata"

6.    E' possibile inserire nel modulo lo spazio per indirizzo Pec?
Si, è possibile e sono in corso gli aggiornamenti dei moduli disponibili sul sito Publiacqua.

7.    Che differenza c'è tra numero utente e codice cliente? A cosa corrisponde il codice utenza riportato sul modulo delle utenze raggruppate?
Numero utente = identifica la fornitura idrica e le relative fatture. Numero cliente=identifica il soggetto giuridico/fiscale intestatario del contratto idrico. Ad ogni numero cliente possono corrispondere uno o più numeri utente.

8.    Come e a chi chiedere invio fatture tramite e-mail?
Per la richiesta di ricevimento  sistematico di tutte le fatture emesse  da Publiacqua alla propria casella di posta elettronica è necessario registrarsi nella sezione "sportello on-line" del sito di Publiacqua.

9.    Come viene fatto il conguaglio?
Come previsto dall'articolo  38 del regolamento del S.I.I. "criteri di fatturazione dei consumi", il conguaglio calcola i consumi tra due letture effettive ridistribuendoli nelle fasce tariffarie in base al periodo fatturato, restituendo eventuali acconti intercorsi e fatturati nel frattempo. Recenti disposizioni dell'autorità idrica toscana hanno eliminato il conguaglio annuo per tutte le utenze ad eccezione di quelle che rientrano nella tipologia "grande uso produttivo"

10.    Al momento della comunicazione della lettura di una utenza ad uso promiscuo è possibile comunicare il consumo effettivo a seconda delle percentuali di consumo?
Al momento non è possibile. Publiacqua si riserva di valutarne la fattibilità

11.    Cosa vuol dire perequazione?
E' un contributo deliberato dall'AEEGSI il 21/11/2013 a favore delle popolazioni colpite dagli eventi sismici del maggio 2012 e successivi. Corrisponde a 0,4 centesimi di euro al mc applicato ad ogni voce tariffaria.

12.    Qual'è la procedura per richiedere l'adeguamento tariffario per assenza del servizio fognatura e depurazione?
In generale è sufficiente fare una richiesta scritta tramite i consueti canali di comunicazione di Publiacqua. Nel caso di reflui scaricati in proprio, è necessario compilare il "modulo stipula contratti / variazioni" indicando nella sez. 6 gli estremi dell'autorizzazione allo scarico

13.    Come fa l'amministratore a conoscere gli utenti agevolati?
L'applicazione della tariffa agevolata sulle utenze condominiali avviene al ricevimento dell'apposito "modulo b – utenze condominiali" completo dei dati richiesti nella pagina 2 riservata all'amministratore/delegato. L'amministratore può chiedere in forma scritta tramite i consueti canali l'esito delle richieste indicando il numero utente della fornitura condominiale.

14.    Come vengono fatte e con che tempi le letture effettive?
L'art. 38 del regolamento S.I.I. prevede che l'azienda effettui almeno una lettura del contatore con i propri incaricati ogni semestre. Qualora ciò  non sia possibile per cause imputabili all'utente (es. Contatore non accessibile) quest'ultimo ha l'obbligo di restituire la cartolina di autolettura. Publiacqua in ogni fattura specifica le tipologie di lettura, il momento in cui sarà effettuata la prossima lettura e la tempistica/modalità per comunicare l'autolettura.

15.    In caso di utenze singolarizzate (defalco + figli) gli amministratori che dati devono comunicare?
Si la fattura individuale contiene la quota fissa relativa alla tipologia di utenza

16.    In caso di singolarizzazione la quota fissa viene pagata dalle singole utenze direttamente?
Si la fattura individuale contiene la quota fissa relativa alla tipologia di utenza

17.    Cosa è il codice imp sul modulo?
Il codice imp corrisponde al numero impianto che contraddistingue la fornitura rilevabile a pag. 2 della fattura.

18.    Nella tabella delle tariffe per fasce presente in fattura è possibile avere la quota fissa?
Al momento non è possibile. Publiacqua sta valutando la fattibilità