News

Stampa

Rimborsi 335 richieste entro il 30 settembre. Verifiche online sul sito di Publiacqua

Data pubblicazione: 22.08.2014
Data aggiornamento: 22.08.2014
Javascript is required to view this map.
22.08.2014

Ricordiamo ai cittadini dei 46 Comuni dove Publiacqua gestisce il Servizio Idrico Integrato che il 30 settembre prossimo scade il termine ultimo per presentare istanza di rimborso per la quota depurazione, secondo quanto stabilito dalla Sentenza 335/2008 della Corte Costituzionale.
A questo fine ricordiamo anche che per presentare domanda di restituzione della quota depurazione è disponibile un’apposita sezione nella home page del sito dell’azienda (www.publiacqua.it) dove, una volta inserito il codice utente, che si trova in alto a destra di ogni bolletta Publiacqua, si può avere immediata evidenza del diritto o meno a vedersi restituita la quota depurazione e della somma a cui eventualmente si ha diritto.

Informiamo inoltre che, al termine di una nuova puntuale verifica effettuata da Publiacqua, a seguito di alcune segnalazioni da parte dei cittadini, dell'Autorità Idrica Toscana e delle amministrazioni comunali, di mancata congruenza delle banche dati in possesso dell’azienda (utenze che pagano servizi non goduti o viceversa utenze che usufruiscono di servizi senza pagarli), sono risultate errate una ulteriore quota di utenze che rappresenta nel complesso meno del 3% delle circa 385mila utenze presenti in totale sul territorio dei 46 comuni dove il servizio idrico è gestito dall’azienda.
Nella prima metà del mese di agosto Publiacqua ha provveduto ad aggiornare la banca dati presente sulla sezione dedicata in home page (Restituzione Tariffa Depurazione Sentenza 335), in modo da allinearla con i risultati della suddetta verifica. Tale aggiornamento è terminato nei giorni scorsi.
L’azienda sta provvedendo comunque ad informare i cittadini interessati dalla verifica di cui sopra e che sono risultati aver diritto alla restituzione attraverso apposita lettera.