Guasti e perdite

-

800 314 314

Info pratiche

-

800 238 238

Chiudi

L’approvvigionamento idrico nel comune di Firenze è assicurato per circa il 90% dall’impianto dell’Anconella, che rende potabile l’acqua del fiume Arno mediante processi di trattamento tecnologicamente complessi che comprendono le fasi di chiarificazione, filtrazione su sabbia e su carbone attivo granulare, disinfezione con ozono e con biossido di cloro; anche l’impianto di Mantignano tratta l’acqua dell’Arno e serve il rimanente 10% circa del territorio comunale in zona nord – ovest. La portata del fiume è regolata dall’invaso di Bilancino, il quale garantisce acqua sufficiente al prelievo idropotabile, nel rispetto dell’ecosistema fluviale. Una parte delle abitazioni di Cercina è alimentata da acqua delle omonime locali sorgenti ed, in località San Donnino, una parte delle utenze è servita da pozzi locali.

Provenienza: 
capoluogo
Concentrazione ioni idrogeno (pH): 
7,6
Conducibilità elettrica: 
495
Alcalinità: 
199
Residuo fisso a 180°C: 
355
Durezza totale: 
20
Ioni Calcio: 
63
Ioni Magnesio: 
11
Ioni Sodio: 
26
Ioni Potassio: 
3
Ioni Nitrati: 
4
Ioni Nitriti: 
Assente
Ioni Ammonio: 
Assente
Ioni Cloruri: 
39
Ioni Floruri: 
<0,1
Ioni Solfati: 
50
Ioni Cloro residuo: 
-