Guasti e perdite

-

800 314 314

Info pratiche

-

800 238 238

Chiudi
Istituzionali
06 Marzo 2018

Il Mondo Liquido: un progetto

Un progetto per promuovere lettura, informazione ed educazione ambientale sui temi dell’acqua rivolto alle scuole del territorio di Campi Bisenzio. Lo promuovono Comune di Campi Bisenzio con la Biblioteca Tiziano Terzani, Publiacqua, Water Right Foundation, LiBeR

Promozione della lettura e educazione ambientale. Si muove su questi due piani il progetto “Il mondo liquido” che questa mattina Comune di Campi Bisenzio, Publiacqua, la Biblioteca Tiziano Terzani e Water Right Foundation hanno presentato a Villa Rucellai.
Presenti Monica Roso, Vicesindaco del Comune di Campi Bisenzio, Carolina Massei, membro del CdA di Publiacqua, Ilaria Tagliaferri, in rappresentanza di Idest e Biblioteca “Tiziano Terzani”, Oliviero Giorgi, membro del CdA di Water Right Foundation.

Un progetto dedicato inizialmente alle scuole del territorio del Comune di Campi Bisenzio ma che ha l’ambizione di aprirsi agli studenti dei comuni limitrofi e che ha l’obbiettivo, come detto, di promuovere la lettura e l’educazione ambientale attraverso laboratori ed incontri nelle scuole.
“Il mondo liquido”, però, non è nato e non è partito con la presentazione di questa mattina. Il progetto è già stato oggetto di un seminario che il 19 ottobre 2017 ha visto studenti, insegnanti, bibliotecari e, in generale, professionisti che operano in prima persona nel campo dei libri per bambini e ragazzi,  incontrarsi nella Sala Consiliare del Comune di Campi Bisenzio prendendo spunto dai contributi pubblicato sul numero 115 di LiBer (lug.-set. 2017). Uno splendido numero monotematico, questi si, che ha rappresentato appunto la base di partenza di un progetto che ha ben altre ambizioni.

Il progetto “Il mondo liquido” nel corso dell’anno scolastico in corso porterà nelle scuole primarie e secondarie di primo grado del territorio di Campi Bisenzio libri significativi sul tema, che saranno abbinati a letture animate e offriranno lo spunto per elaborazioni da parte dei ragazzi. Le letture, condotte da operatori di Idest, si svolgeranno presso le sedi scolastiche o in biblioteca. Gli elaborati prodotti dai ragazzi potranno essere recensioni scritte, video, drammatizzazioni, lavori grafici ecc. Una giuria di esperti del settore sceglierà i migliori elaborati: alle classi scolastiche che avranno realizzato i migliori elaborati sarà assegnato un premio in buoni libro offerti da Publiacqua.

Nell’ambito del progetto, inoltre, Water Right Foundation propone alle scuole incontri dedicati ai temi del risparmio e del corretto uso delle risorse idriche allo scopo di sensibilizzare i ragazzi alla tutela e all’uso consapevole dell’acqua del territorio, sviluppando buone pratiche di utilizzo, e comprendere il ciclo dell’acqua in una prospettiva globale, valutando se l’acqua rappresenti una risorsa illimitata oppure finita e considerando le implicazioni a livello di sviluppo umano legate alla mancanza di accesso alla risorsa.

Ed un progetto che si occupa di acqua non poteva non celebrare a suo modo la Giornata Mondiale che le Nazioni Unite hanno dedicato a questa preziosa risorsa. Giocando di anticipo sulla data canonica della celebrazione, il 22 marzo, ma tenendola comunque come orizzonte, il 13 marzo alcune delle scuole già coinvolte nel progetto saranno protagoniste di un evento ad hoc organizzato presso il Teatrodante Carlo Monni e che prevede una performance del narratore e disegnatore Gek Tessaro. Un autore poliedrico che si muove agilmente tra letteratura per l’infanzia, teatro e illustrazione. Dal suo interesse per “il disegnare parlato, il disegno che racconta” nasce “il teatro disegnato”. Sfruttando le doti della lavagna luminosa, con una tecnica originalissima, Tessaro dà vita a narrazioni tratte dai suoi testi e quindi a performance teatrali coinvolgenti ed efficaci. Quella che sarà presentata il 13 marzo a Campi è stata pensata ad hoc per l’occasione e si intitola “Storie d’Acqua”.