Guasti e perdite

-

800 314 314

Info pratiche

-

800 238 238

Chiudi
Istituzionali
08 Aprile 2019

Riaperta la passerella della Tignamica (Vaiano)

È stata riaperta stamani la passerella della Tignamica, parte integrante del collegamento ciclopedonale Prato-Vaiano. Sono infatti conclusi i lavori iniziati lo scorso novembre per il ripristino, gestiti integralmente da Publiacqua.
Stamani hanno inaugurato la passerella il sindaco di Vaiano Primo Bosi e i tecnici di Publiacqua, tra cui l’Ing. Rocco Sturchio di Ingegnerie Toscane.
“Un intervento importante e atteso che finalmente ripristina il collegamento pedonale e ciclabile con la frazione – ha detto in sindaco – Ora penseremo al recupero del ponte gemello, quello de La Briglia, che richiederà forse tempi più brevi”.
Il restauro della passerella ha richiesto lavori strutturali non di poco conto, a causa soprattutto della perdita di rigidezza della trave in legno lamellare in corrispondenza del nodo in acciaio che collega la semitrave destra con la semitrave sinistra. Proprio per questi problemi il ponte è stato per lungo tempo utilizzabile solo con carico ridotto. L’intervento di Publiacqua ha ripristinato la monta originaria del ponte (circa 20 cm) e la rigidezza del nodo in acciaio in modo da riportare alla piena funzionalità l’attraversamento, migliorando le caratteristiche meccaniche complessive della trave. Infiltrazioni di acqua ed umidità all’interno dei pioli di connessione sono stati la causa dei danni alla struttura. Adesso resta da aggiungere l’illuminazione, lungo il ponte, ogni 2,5 metri, saranno installate nei prossimi giorni delle plafoniere a LED.
A breve, nel giro di due settimane, partiranno i lavori per la struttura de La Briglia, che i tecnici di Publiacqua considerano meno danneggiata rispetto alla Tignamica e ritengono possa essere sistemata in tempi più brevi.
Per questi lavori l’amministrazione comunale e la società di gestione delle risorse idriche hanno sottoscritto un protocollo dove vengono fissati ruoli e modalità di svolgimento dei lavori che - per la passerella della Tignamica e per quella della Briglia ammontano a circa 400 mila euro. I costi sono sostenuti da Publiacqua con un intervento parziale del Comune (il 20%).
“Siamo molto contenti di poter restituire alla cittadinanza un’opera di grande qualità ed utilità come la passerella della Tignamica – ha invece fatto sapere il vicepresidente di Publiacqua Simone Barni, impossibilitato a presenziare ma che ha voluto ugualmente esprimere la sua soddisfazione - Quello che si conclude oggi è un percorso di riqualificazione e messa in sicurezza di una infrastruttura importante perché ripristina un collegamento molto utilizzato dai cittadini di Vaiano. Un lavoro che è stato possibile grazie alla fattiva collaborazione del gestore e dell’Amministrazione Comunale ed in questo senso non possiamo che ringraziare l’impegno personale del Sindaco Primo Bosi”.
La passerella della Tignamica in realtà si chiama Ponte Fortunato Picchi, è intitolata infatti a un pioniere del genio dell’esercito inglese, nato a La Tignamica nel 1921 ed emigrato in Inghilterra. Picchi partecipò ad un’azione di sabotaggio in Basilicata, fu catturato e condannato come traditore dal tribunale speciale e fucilato a Roma nel Forte Bravetta il 6 aprile del 1941.