Data pubblicazione: 10.06.2022
Data aggiornamento: 14.06.2022

Qualità dell'acqua:informazioni generali

​​​​

1 - Publiacqua gestisce dal 2002 il Servizio Idrico Integrato sul territorio di 46 Comuni delle Provincie di Firenze, Prato, Pistoia e Arezzo servendo circa 1.300.000 abitanti (corrispondenti a oltre 400.000 utenti).

Circa il 75% dell’acqua erogata da Publiacqua viene in origine captata da fonti superficiali e questo ha conseguenze importanti sia per quanto riguarda la filiera di trattamento a cui deve essere sottoposta per risultare potabile, sia per le sue intrinseche caratteristiche finali.

Le fonti di approvvigionamento dei sistemi di distribuzione dell’acqua potabile sono infatti solitamente suddivise fra acque sotterranee (pozzi e sorgenti) e acque superficiali (fiumi e laghi). La provenienza, come detto, incide profondamente sui sistemi di trattamento utilizzati per la natura intrinsecamente diversa delle acque. Le prime, quelle sotterranee, sono solitamente più ricche di sali disciolti, hanno bassa carica microbica, inferiore torbidità e caratteristiche qualitative abbastanza costanti nel tempo.

Le acque superficiali invece sono generalmente acque più complesse da trattare. Una complessità che deriva principalmente da due elementi caratteristici: alta variabilità (qualitativa e quantitativa) e maggiore vulnerabilità. La vulnerabilità dipende proprio dall’essere a diretto contatto con l’ambiente antropizzato e dal fungere da potenziale recapito di fonti di inquinamento stabili, come lo scarico di una rete fognaria, o accidentali, come per esempio lo sversamento causato da un incidente stradale.

Nel volume Acque Superficiali e Potabilizzazione, la qualità della risorsa immessa in rete  sono descritti lo stato delle fonti di approvvigionamento e degli impianti di trattamento delle acque superficiali.

Publiacqua ha inoltre attivo un Blog (senzafiltro.publiacqua.it) dove si possono trovare articoli di approfondimento su tutte le tematiche inerenti il mondo dell’acqua ed in particolare di quella destinata al consumo umano.

2 - Publiacqua pubblica sul proprio sito internet, con cadenza semestrale le caratteristiche dell’acqua erogata in tutto il territorio gestito. Ogni cittadino, digitando il nome del proprio Comune ed il proprio indirizzo può così verificare le principali caratteristiche dell’acqua erogata nella sua zona.

3 - In caso di temporaneo superamento dei valori di parametro stabiliti e di conseguente potenziale pericolo per la salute umana, nella sezione news del sito internet di Publiacqua dove vengono pubblicati i comunicati contenenti le zone interessate, le eventuali misure cautelative indicate dalle autorità sanitarie nonché la comunicazione di ritorno alla normalità;

4 - Informazioni pertinenti di valutazione del rischio sui singoli sistemi di fornitura sono disponibili nel volume Acque Superficiali e Potabilizzazione, la qualità della risorsa immessa in rete nonché nell’altro libro della medesima collana “Il Piano di Sicurezza dell’Acqua del Comune di Firenze” dove viene descritta l’adozione da parte di Publiacqua di uno strumento innovativo per implementare la sicurezza della risorsa idrica erogata, come appunto il Water Safety Plan;

5 - Sul nostro Blog (senzafiltro.publiacqua.it) sono disponibili articoli specifici relativi alle strategie di tutela della risorsa messe in campo dall’azienda ma anche ai quotidiani comportamenti virtuosi che ognuno di noi può adottare per evitare lo spreco d’acqua;

6 - a. Publiacqua pubblica nel proprio Bilancio di Sostenibilità le prestazioni complessive del sistema idrico. 

      b. Publiacqua è una società  mista  pubblico - privato con una forte partecipazione pubblica (60%). La struttura azionaria e la governance dell’azienda sono disponibili al seguente link 

      c. Scopri i costi del servizio idrico e la struttura tariffaria nella sezione Tariffe 

      d. Annualmente Publiacqua pubblica i dati inerenti i reclami ricevuti sulla qualità dell’acqua