Data pubblicazione: 31.07.2020
Data aggiornamento: 30.09.2020

Publiacqua ti sostiene

Sosteniamo la ripartenza dello sport... hai 150.000 motivi per partecipare!

 

 


Per aiutare le Associazioni sportive dilettantistiche e i concessionari di impianti pubblici le cui attività hanno subito rallentamenti a causa dell’emergenza sanitaria in corso, Publiacqua ha deciso di aumentare rispetto all’annualità 2019 del 132% il contributo destinato allo sport. 
    Per ottenere il contributo partecipa il prossimo 30 settembre al click day compilando ed inviando il form online che sarà disponibile sul sito di Publiacqua. 
    Possono partecipare al click day:
1.    Concessionari di impianti sportivi da soggetti pubblici che erogano un servizio di pubblica utilità con utenza idrica attiva, presenti nei 45 comuni del territorio gestito da Publiacqua;
2.    ASD con utenza idrica attiva, presenti nei 45 comuni del territorio gestito da Publiacqua;
 
e che sono al contempo clienti di Publiacqua diretti o indiretti (utenti che non sono contrattualizzati con Publiacqua perché la sede è all’interno di un condominio). 

Il contributo sarà commisurato al valore complessivo delle bollette dell’anno 2019: l’ammontare del contributo erogabile potrà coprire fino al 50% del summenzionato valore fino a un massimo di euro 4.000.

Condizioni di accesso al bando: 
-    avere sede legale o una sede operativa nei comuni gestiti da Publiacqua;
-    essere in regola al 30/09/2020 con i pagamenti delle bollette (o avere al momento della presentazione della domanda stipulato un piano di rientro del debito) e/o con il pagamento della concessione con l'ente concedente (o avere al momento della presentazione della domanda stipulato o avere in corso di definizione un piano di rientro del debito). Publiacqua si riserva di verificare quanto sopra con l’ente. 

Sono esclusi dal presente bando soggetti che siano già stati beneficiari nel 2020 di contributi ed erogazione di denaro a qualunque titolo da parte di Publiacqua.

I contributi saranno erogati fino alla concorrenza della somma di 150.000 euro. Sarà quindi redatta una graduatoria che si baserà sull’ordine cronologico di invio delle form, per le quali farà fede la registrazione della domanda sul server che gestirà le richieste. A parità di orario di arrivo saranno privilegiati i soggetti rientranti nella categoria di cui al precedente punto 1.

La pubblicazione dei soggetti beneficiari del contributo sarà pubblicata a partire dal 30 ottobre 2020 sul sito Publiacqua.

Documenti richiesti nel form:
a)    denominazione e forma giuridica dell’associazione;
b)    codice fiscale;
c)    sede legale;
d)  autocertificazione comprovante lo svolgimento di un servizio pubblico ovvero di garantire l’accesso a titolo gratuito all’ente concedente per attività di pubblico interesse per i concessionari di impianti pubblici;
e)    codice Contrattuale con Publiacqua (nei casi di più di un codice contrattuale sarà possibile inserire la richiesta per un solo conto contrattuale);
f)   per i clienti «indiretti» (che non hanno un conto contrattuale con Publiacqua perché la sede legale od operativa a cui si riferisce la bolletta è localizzata in un condominio contrattualizzato con Publiacqua) il codice contrattuale del condominio (nei casi di più di un codice contrattuale sarà possibile inserire la richiesta per un solo conto contrattuale);
g)    autocertificazione comprovante la regolarità dei pagamenti nei confronti di Publiacqua ovvero avere un piano di rateizzazione attivo;
h)    valore complessivo delle bollette dell’anno 2019 (nel caso di utenti indiretti il costo fornitura è quello riferito alla propria utenza e non all’intero condominio);
i)    codice Iban del soggetto giuridico richiedente;
j)    E-mail;
k)   numero di telefono;
l)    nome e cognome di chi ha compilato la scheda;
m)  dichiarazione ai fini della privacy per il consenso al trattamento dei dati.

Publiacqua chiede di dare risalto al sostegno ricevuto. In particolar modo, gli enti finanziati sono tenuti ad apporre il logo di Publiacqua su tutti i materiali di comunicazione (compresi social) legati alla loro attività e dare evidenza che sono stati beneficiari del finanziamento “Publiacqua ti sostiene” anche all’interno della sede e sugli impianti gestiti, oltre che sul materiale predetto e sui social nelle modalità e forme concordate con Publiacqua


 

Correlati